Crea sito

Posts Tagged "breakline"

Pronti, partenza, breakline!

Posted on aprile 12th, 2018 by catmag

Il freddo invernale ha finalmente ceduto il passo alle miti temperature primaverili, le giornate si allungano regalando più ore di luce, la natura si risveglia e con essa la voglia del silurista di ritornare a passare una notte sul fiume, che spesso equivale ad una battuta di pesca con la tecnica della breakline. La prima notturna dell’anno è speciale: te la sei immaginato e costruita nella mente durante tutto il periodo invernale. Ogni azione, movimento, dettaglio è stato già definito meticolosamente..

Succede tutto in 15 minuti

Posted on maggio 24th, 2016 by catmag

Maggio è un mese particolare per la pesca al siluro. In questo periodo ci sono diversi fattori che possono incidere tantissimo sull’esito della battuta che ci apprestiamo a fare: pensiamo alla frega o alle piogge primaverili che danno origine alle piene. Già questi due fattori possono incidere singolarmente in maniera positiva o negativa.. pensate se questi due fattori arrivano ad interagire tra loro.. il risultato è la più totale confusione in quanto può creare frenesia alimentare o fermare e posticipare il periodo di riproduzione e quindi l’attività di caccia..

Aprile, dolce dormire!

Posted on aprile 19th, 2016 by catmag

Era il 1998 quando mi avvicinai alla pesca al siluro. All’epoca si sapeva poco o nulla su di esso, non vi erano attrezzature dedicate, nei negozi di pesca si trovavano solo informazioni frammentarie, così come su internet e sulle riviste di settore. Tuttavia il viaggiare, ricercare spot, macinare chilometri di argini, imboccare carraie dissestate, provare nuove tecniche, nuove esche.. era un insieme di esperienze che ti coinvolgeva, ti stimolava.. ogni volta era una nuova avventura. Se a distanza di quasi vent’anni ho ancora voglia di pescare il siluro, credo sia proprio perché tutt’ora..

Una notte di altri tempi

Posted on maggio 6th, 2015 by catmag

I siluristi di vecchia data, quelli che per primi iniziarono a pescare a break line nei fiumi italiani una decina di anni fa, se lo ricorderanno nitidamente cosa significava fare una notturna pescando con questa tecnica all’epoca. Vedere una decina di partenze o più ad uscita non era una rarità, così come finire le esche o passare la notte senza chiudere occhio , ritrovandosi a dormire tutta la domenica.A distanza di un decennio sono cambiati tanti fattori: la pressione di pesca è aumentata in maniera esorbitante di pari passo..

Chi dorme…

Posted on marzo 31st, 2015 by Giuseppe Passafaro

Le battute di pesca dell’ ultimo periodo mi hanno lasciato l’ amaro in bocca:

svariate ore dedicate a cercare di espugnare il Grande Fiume, tentando di interpretare umori e comportamento dei pesci per riuscire ad immortalare uno dei pur numerosi esemplari degni di nota che, nonostante bracconaggio, inquinamento e mala gestione delle acque, ancora popolano le nostre acque. Svariate ore passate a pescare da terra e dalla barca, senza pungere nulla di interessante e, più volte..