Crea sito

Posts Tagged "vertical"

Un giorno ordinario..

Posted on Aprile 2nd, 2020 by catmag

Alzarsi quando ancora è buio, osservare il sole alzarsi all’orizzonte e respirare l’aria frizzante ed umida del mattino. Caricare il kayak sull’auto con quelle oramai collaudate mosse e assicurarlo nel miglior modo possibile. Prendere l’autostrada e godersi in tutta tranquillità il viaggio, cercando con lo sguardo la meta in lontananza. Arrivare sulla riva del lago, osservare per qualche istante la natura in fronte a noi, sentirne il profumo. Scaricare il kayak, prepararlo minuziosamente con quelle poche cose fondamentali che possono servirci.

Accade tutto in dieci minuti

Posted on Febbraio 5th, 2020 by catmag

Col passare degli anni ho imparato che nella pesca il tempo è relativo, può essere tutto o niente come tanto o poco. 
Quando qualche settimana fa Alvise mi scrisse proponendomi una pescata a verticale sul Grande Fiume, sembrava ieri l’ultima fatta assieme. In realtà erano passati quattro anni. Quattro lunghi anni temporalmente parlando, perchè letteralmente parlando sono volati..

Freddo e gomma

Posted on Gennaio 24th, 2017 by catmag

E’ arrivato l’inverno, quello vero. Quello che al mattino, quando carichi l’attrezzatura in auto, ti dà la sveglia per bene con l’aria pungente. Quello che ti fa pagare per tutta la giornata quel momento in cui per forza di cose hai dovuto mettere le mani in acqua. Quello che ti fa trovare il ghiaccio nella barca. Quello che ti ghiaccia il trecciato non appena lo recuperi fuori dall’acqua. Quello che per quante paia di calze tu ti possa mettere, stai tranquillo che prima o poi ti congelerà i piedi..

Differenti condizioni.. diversi risultati!

Posted on Maggio 3rd, 2016 by catmag

Sembrerà scontato ed ovvio, ma il segreto per catturare più pesci spesso coincide con una semplice azione: andare più volte a pescare. La stragrande maggioranza di noi infatti è obbligata per motivi di forza maggiore (lavoro, famiglia, ecc) ad andare a pesca quando può, e non quando si dovrebbe. Di conseguenza siamo costretti ad accettare le condizioni meteo e del fiume che troviamo, le quali non sempre coincidono con quelle preferite dal siluro, o risultano inadatte alla pratica della pesca.Pensiamo a quando si capita nel post piena, con il fiume in calo..

Aprile, dolce dormire!

Posted on Aprile 19th, 2016 by catmag

Era il 1998 quando mi avvicinai alla pesca al siluro. All’epoca si sapeva poco o nulla su di esso, non vi erano attrezzature dedicate, nei negozi di pesca si trovavano solo informazioni frammentarie, così come su internet e sulle riviste di settore. Tuttavia il viaggiare, ricercare spot, macinare chilometri di argini, imboccare carraie dissestate, provare nuove tecniche, nuove esche.. era un insieme di esperienze che ti coinvolgeva, ti stimolava.. ogni volta era una nuova avventura. Se a distanza di quasi vent’anni ho ancora voglia di pescare il siluro, credo sia proprio perché tutt’ora..