Tagged: kayak fishing

I Reali di Castel Gandolfo

La serie “Seika Yak Adventures” si arricchisce di un nuovo episodio! In questa puntata Mirko si trova in Lazio, a pochi passi da Roma, nella splendida cornice dei Castelli Romani. 
In questa area famosa in tutto il mondo per la storia, l’arte, la gastronomia e le bellezze naturali, Mirko tenterà la cattura dei persici reali del lago di Castel Gandolfo, supportato da due esperti conoscitori del  posto: Danilo Serreli e Federico Astri.

Gli aspi del Turano

Gli aspi del Turano

Distanti pochi chilometri e collegati tra di loro, il lago del Salto e il lago del Turano condividono le stesse specie di predatori: lucci, persici reali e aspi.
Proprio all’aspio del Turano abbiamo voluto dedicare questa battuta di pesca dal kayak. Un predatore che in questo ambiente e nei mesi estivi risulta particolarmente sospettoso e selettivo, capace di sfinire il sistema nervoso ma anche di attacchi da cardiopalma e scatti brucianti che fanno esaltare chi lo insidia ripagandolo di tutte le fatiche.

Seika Mission Safety Jacket

Se c’è una cosa che nella pesca dal kayak non deve mai essere sottovalutata è la sicurezza. Il kayak di per sé è un natante sicuro: il baricentro basso che manteniamo durante la navigazione e l’azione di pesca rende veramente minima la possibilità di ribaltarsi, in gergo “scuffiare“, ma la prudenza non è mai troppa. Un’onda presa male, un movimento azzardato mentre si pesca in piedi, un errore durante il combattimento con grosse prede sono alcuni esempi di come una piccola disattenzione potrebbe costarci un bagno non programmato..

Seika Jig Yak

Da quando Stefano Fornari mi ha fatto scoprire diversi anni fa la pesca del persico reale, ho finalizzato molte delle mie successive battute di pesca a cercare di capirne di più su questo predatore, spesso sottovalutato e snobbato. In ogni lago in cui andavo, ed era presente, era il mio obiettivo, anche durante delle gare in cui non era preda valida ed era poco presente. Volevo conoscere il comportamento, gli spostamenti, gli orari, le esche che preferisce, come riconoscerli sull’ecoscandaglio. La tecnica che reputo più redditizia è cercare..