Crea sito

Rinviato il 5° Raduno dei Siluristi per siccità

Il quinto Raduno dei Siluristi organizzato da Catmagazine e “I Siluristi di Facebook” in programma per il week end del 25-26 luglio è momentaneamente rinviato a data da destinarsi.

La causa, purtroppo, è da ricercare nella siccità che sta colpendo il nord Italia nelle ultime settimane, la quale assieme alle temperature elevate registrate in questo periodo, hanno drasticamente ridotto la portata del Grande Fiume.

A comunicare l’impossibilità del regolare svolgimento del raduno è il gestore della Nautica Bagnolo San Vito Antonio Bertellini, con il seguente comunicato con tanto di foto eloquente:

Con la presente si comunica che l’evento denominato “5° Raduno dei Siluristi” in programma per i giorni 25 e 26 luglio 2015 presso la nostra struttura sita in Correggio Micheli (MN) è da intendersi
RINVIATO A DATA DA DEFINIRE
a causa del protrarsi delle condizioni di secca del fiume che peggioreranno ulteriormente nel corso dei prossimi giorni rendendo impossibile il regolare transito dei natanti in entrata e in uscita dal porto. Le operazioni di dragaggio che consentirebbero il ripristino del transito natanti non avverrebbero comunque in tempo utile per la data dell’evento.

La lanca di Correggio Micheli in secca

La lanca di Correggio Micheli in secca

Nella foto allegata si può vedere la situazione attuale della lanca in cui si trova il pontile. Non è tanto la striscia di sabbia subito dietro le barche a preoccupare, quanto la chiusura del pennello che si vede sullo sfondo, che rende impossibile l’entrata e l’uscita dei natanti che arrivano o partono per il corso principale del fiume. Inoltre il prorogarsi dell’assenza di piogge nei prossimi giorni abbasserà ulteriormente il livello del fiume, peggiorando ancora di più la situazione. Si pensa addirittura che si sorpasserà il record negativo di siccità del 2003, quando in zona si toccò il livello di -3,40m.

Il raduno viene quindi al momento rinviato con probabile svolgimento nel mese di settembre, quando si spera che le piogge di fine estate contribuiranno a ripristinare il normale livello idrico.

Inviti ai collaboratori delle aziende

Negli ultimi giorni una nota azienda di distribuzione di articoli per la pesca sportiva ha pubblicato un comunicato in cui mostrava il proprio disappunto per il mancato invito al nostro raduno del loro collaboratore, attribuendolo a gelosie ed invidia degli altri collaboratori presenti.

Come organizzatori del raduno ci teniamo a precisare che il raduno è stato creato per radunare i pescatori, non tutti i collaboratori delle aziende che commerciano materiale per la pesca al siluro, tanto è vero che all’appello mancano altre famose aziende. Gli inviti sono stati inviati tramite l’evento creato sul gruppo Facebook “I siluristi di Facebook” a tutti gli iscritti dello stesso, in cui sono presenti pescatori e tutti i collaboratori di aziende. Questi ultimi non sono stati contattati tramite l’azienda che rappresentano, ma sono stati invitati a titolo personale, come tutti. Sono poi stati citati sulla locandina solo coloro che hanno risposto a titolo personale all’invito. Ed è comunque comprensibile che trattandosi di un “semplice” raduno, alcuni collaboratori  potessero non avere intenzione di partecipare, non trattandosi di una fiera, ma di un pranzo e una pescata tra amici. Di conseguenza, vista l’importanza relativa dell’evento ai fini commerciali, non abbiamo pensato di contattare privatamente tutti coloro che non hanno dato riscontro positivo alla partecipazione. Noi per primi, nel nostro piccolo, abbiamo pensato che non interessasse. Evidentemente ci sbagliavamo, e questo ci fa piacere, perché significa che i nostri eventi sono più importanti di quello che pensiamo.

Con il collaboratore dell’azienda che ha scritto il comunicato, precisiamo che non abbiamo mai avuto problemi di sorta, tant’è che ad ogni fiera siamo stati ben lieti di intervistarlo per farci comunicare le novità esposte. Semplicemente, ribadiamo, non abbiamo pensato di contattarlo per sollecitarne la partecipazione (così come non lo abbiamo fatto con gli altri, d’altronde), consapevoli inoltre di alcune divergenze che ci sono state in passato tra lui e pescatori e collaboratori partecipanti al raduno, non dovute a gelosie o invidie come si vorrebbe far passare, ma a motivi di natura differente rispetto ai quali non entriamo nel merito e non ci schieriamo minimamente: non è il nostro fine. Considerati gli elementi fino ad ora esposti e la volontà nostra di evitare possibili tensioni, abbiamo pensato in buona fede che fosse una scelta consona.

Evidentemente però ci sbagliavamo sull’effettivo interesse che possono avere le aziende a partecipare anche solo ad un semplice raduno come il nostro, così come non abbiamo considerato a sufficienza la circostanza che, essendo tutti persone adulte e ragionevoli, siamo in grado di evitare eventuali comportamenti errati ed accantonare screzi passati. Errore di conseguenza nostro a non sollecitare la partecipazione di tutti i collaboratori del settore. In buona fede, pensavamo che un semplice pranzo non avesse così tanto appeal, e che la presenza di collaboratori che hanno già la barca presso la struttura del raduno fosse già tanto rispetto a quello che potevamo sperare di offrirci. Sarebbe inoltre stata la prima volta che ad un nostro raduno avrebbero partecipato dei collaboratori, quindi il nostro errore è dettato anche dalla mancanza di specifica esperienza pregressa.

Se ne deduce che le aziende che volessero partecipare al prossimo raduno sono tutte ben accette, compresa quella rappresentata da chi ha scritto il comunicato. Quello che auspicheremmo, visto il fine espressamente amatoriale con cui organizziamo questi eventi, è una maggiore comprensione e propositività utili a colmare eventuali lacune: noi non percepiamo nulla, non abbiamo interessi personali nell’escludere o includere qualcuno e organizziamo i nostri eventi per pura passione, nei ritagli di tempo.

Al prossimo raduno dei siluristi!