Crea sito

Report 2° Didattica dei Siluristi

Come da programma, il 22-23 aprile si è svolta la pescata didattica organizzata da Catmagazine/Siluristi di Facebook con la collaborazione del Porto di Polesine e Tubertini.

2° Didattica dei Siluristi

L’evento, giunto alla seconda edizione (guarda qui la prima), nasce con lo scopo di insegnare a coloro che si sono avvicinati da poco al catfishing le tecniche di pesca più redditizie, avvalendosi delle competenze e della disponibilità dei pescatori più esperti, in questo caso lo staff di Catmagazine e dei ragazzi del Porto di Polesine. Tra i partecipanti, oltre ai meno esperti e a coloro che volevano imparare tecniche nuove oltre a quelle praticate fino ad ora, anche pescatori già “navigati” che hanno voluto partecipare per mettere a disposizione il loro aiuto e passare una notte di pesca sul fiume in buona compagnia.

Il sabato è iniziato con l’attesa dei partecipanti e la successiva ricerca dello spot, cosa quest’ultima che ci ha impegnato non poco in quanto a causa del basso livello del fiume, le zone più interessanti erano irraggiungibili, obbligandoci a ripiegare su una spiaggia comoda logisticamente grazie alla vicinanza al porto e alla facilità di approdo, ma poco attrattiva dal punto di vista della potenzialità di catture.

Effettuato il trasbordo di tutti i partecipanti, è giunto il momento di dedicarsi alla pesca a feeder, tecnica regina per la cattura di pesci esca quali breme e barbi, presenti i grandi quantità nel Grande Fiume.

Luca con un bell’esemplare di barbo, prontamente rilasciato

Accompagnati da uno splendido sole e da una temperatura più che gradevole, terminiamo la fase di recupero esche verso sera, quando inizia la fase didattica, in cui lo staff ha spiegato nei minimi dettagli come riconoscere le zone del fiume produttive osservando ad occhio nudo il corso e la superficie, le tecniche che avremmo utilizzato, le attrezzature ed i terminali necessari.

I sassi pronti per la tecnica della pietra (consigliamo per la legatura delle pietra di utilizzare materiali biodegradabili)

Didattica

Luca (a destra) del Porto di Polesine in fase di spiegazioni

Andrea, sulla destra, del Porto di Polesine in procinto di spiegare la tecnica della pietra

Didattica

Nel vivo della spiegazione

Concentrazione

Montatura da break line

Si è poi passata alla fase successiva in cui a turno i partecipanti salivano in barca e si rendevano partecipi della posa delle esche in acqua, sempre seguendo le direttive ed i consigli dello staff.

Quando il filo finisce..

Non rimaneva che allestire il campo base, con la tende che avrebbero ospitato tutti i partecipanti durante la notte.

Fase di allestimento campo base

Ora è possibile godersi l’attesa..

Inizia l’attesa!

Attesa al fresco..

Attesa estrema..

L’attesa viene ingannata radunandosi tutti attorno ad un grande falò, un pò per riscaldarsi in quanto la temperatura di notte è ancora fresca, un pò per vivere tutti assieme l’attesa tra chiacchiere, espedienti, racconti e battute.

Quando ormai l’oscurità fa da padrona, mi allontano per recuperare la giacche avevo appoggiato sul lettino della tenda, quando vengo sorpreso dall’avvisatore di una delle canne da pesca. Mi precipito su di essa e riesco a ferrare correttamente nonostante il picchetto rimasto attaccato ad essa. Ne frattempo arrivano anche tutti gli altri ragazzi, passiamo la canna ad uno di essi e lo portiamo fuori in barca per concludere il combattimento (visto la presenza di rami in acqua). Dopo poco ecco tornare vittorioso l’equipaggio.. il cappotto è salvo.. considerato lo spot non dei migliori e che durante questi eventi in genere non si cattura mai nulla.. possiamo ritenerci soddisfatti. 

La notte passa senza altri sussulti, e le prime luci illuminano il nostro campo base.

Il risveglio mattutino

E’ ora di fare la foto di rito con l’unica cattura effettuata durante la notte:

Piccole soddisfazioni

E’ ora di ritornare alla base, dove ai partecipanti spettava un ricordo della giornata passata assieme ed un lauto pranzo per concludere nel migliore dei modi un’esperienza che speriamo possa essere stata utile e positiva per tutti!

Ringraziamo la Tubertini per la collaborazione

Tavolata

Tavolata

Grigliatori

Come Catmagazine ci tengo a ringraziare innanzitutto i numerosi partecipanti (oltre venti che si sono avvicendati nei due giorni), tutti i ragazzi del Porto di Polesine per la grande disponibilità e l’organizzazione dell’evento impeccabile, e la Tubertini per il supporto.

Al prossimo evento!