Crea sito

E-mail contro la “legalizzazione dei bracconieri”

Il Movimento Gruppo Siluro Italia lancia questa iniziativa:

Invitiamo tutti a mandare una mail di protesta a questi indirizzi contro le licenze di pesca professionali che sono state rilasciate in provincia di Rovigo, mi raccomando di non cadere negli insulti ma facciamo sentire la nostra voce, un grazie particolare ad Erica Degli Esposti che lo ha già fatto e che ha messo in bella vista questi indirizzi mail:

[email protected]

[email protected]

Se una valanga di mail contro la legalizzazione dei bracconieri bloccherà il loro server, se avranno la percezione che un intero popolo è esasperato nel vedere le proprie acque devastate dalle reti che la stessa provincia autorizza, se si punta il dito sulle responsabilità funzionali e politiche di questo disastro…la cosa non può passare inosservata, insabbiata o ignorata.

Tanti di voi hanno detto di “voler far qualcosa” contro questo stato di degrado: questo è il momento, questa è l’occasione…
Demoliamo il loro server di posta..!

Un esempio di Email

“all’ufficio pesca di Rovigo.
Con le seguente mail volevo cogliere l’ occasione per evidenziare come la vostra politica gestionale delle licenze di professione facili rilasciate a soggetti provenienti dall’ Est Europa rappresenta un devastante danno ambientale.
Con la vostra gestione politica siete i primi responsabili, dell’apocalisse e sterminio della fauna ittica falciata da reti concesse a soggetti quotidianamente sulle cronache per reati di bracconaggio.
Anziché valorizzare il territorio avete aperto le porte a delle locuste che stanno divorando le risorse faunistiche del Polesine, penalizzando non solo l’ambiente, ma tutte quelle realtà virtuose e meritorie che sopravvivono solo in ambienti sani e tutelati.
Per questo come cittadino e come fruitore responsabile dell’ambiente chiedo l’immediata abolizione della pesca di professione in acque interne di categoria B a tutela del futuro ecosostenibile delle risorse comuni.”