Crea sito

Cat fish care, parte 1: il corretto utilizzo del telo

Che cos’è il cat fish care? E’ quell’insieme di procedure di base che ci permettono di avere cura del pesce che abbiamo appena pescato e che, se eseguite correttamente, ci permettono di garantire alla nostra cattura un rilascio in acqua sicuro ed una forma fisica inalterata.

Partiamo dal primo ed essenziale passo: l’utilizzo del telo durante il glowing e la misurazione del pesce.

Misurazione in tutta sicurezza

Misurazione in tutta sicurezza

Perchè utilizzare il telo? Il siluro è un pesce nudo, privo di squame e ricoperto un denso muco cutaneo che funge da prima barriera esterna contro l’attacco di batteri ed ectoparassiti cutanei. Proprio per questo motivo è importante appoggiare il pesce su un telo abbondantemente bagnato e maneggiarlo con le mani bagnate. Se utilizziamo un telo asciutto, non abbiamo le mani bagnate o, addirittura, strisciamo il pesce su argini, rive, prati, sassi, sabbia, barche, creiamo un’azione meccanica d’attrito sulla pelle del siluro tale da causarne la perdita del muco. La pelle, così asciutta, è soggetta ad essiccazione e più facilmente abrasibile; le microlesioni, una volta che il siluro ritorni nell’ambiente acquatico, sono facilmente infettabili.
Rilasciando un pesce maltrattato, creiamo le condizioni ideali per l’insorgenza di una parassitosi o batteriosi cutanea che il nostro siluro dovrà tentare di combattere con più fatica dato l’elevato stress post-cattura e l’assenza di muco che dovrà essere riprodotto da zero.
Quindi, ricapitoliamo: per il benessere della nostra cattura è fondamentale che, già dal momento del glowing sia disposto un telo bagnato delle dimensioni adeguate (si consiglia lungo circa 3metri e largo 2metri) e di maneggiare il pesce sempre con le mani bagnate.
Tutto ciò può sembrare banale o scontato, ma è il primo passo per rilasciare un pesce nelle condizioni fisiche idonee per riprendere la sua vita in acqua senza complicazioni e stress aggiuntivi.

Ricezione perfetta

Ricezione perfetta

Grazie alla sempre maggiore diffusione della pesca al siluro in Italia e all’estero, le aziende produttrici di materiale da pesca hanno inserito nella propria gamma di articoli per il catfishing anche teli da slamatura. Ne possiamo trovare principalmente di tre tipi:

– Materassino Imbottito: ricalcano i primi materassini da carpfishing, quindi ripieghevoli, dotati di una generosa imbottitura che ci permettono di appoggiarlo anche in terreni sconnessi senza conseguenze per il siluro, di robusti manici e zip laterali per un eventuale spostamento sicuro. L’interno idrorepellente permette di mantenere bagnata la superficie a contatto con il siluro, così come facilità l’asciugatura e la pulizia. Questa è la soluzione migliore per la cura del siluro durante la ricezione e la slamatura. I contro si possono individuare nell’ingombro, che oltre a occupare parecchio spazio, non può essere di conseguenza di dimensioni generose. Altra pecca è che la parte esterna non è idrorepellente, quindi lascia passare l’acqua all’interno, fino alla spessa imbottitura, rendendo in caso di utilizzo in acqua, il materassino pesantissimo e di difficile asciugatura. Non sono di facile reperibilità sul mercato.

Materassino

Materassino

– Telo in nylon: un semplice telo in nylon in genere da 2x3m. Non sono imbottiti,quindi meglio se utilizzati su superfici regolari. Sicuramente non garantisce la protezione di un materassino imbottito, ma il siluro raramente salta o si dimena come una carpa, quindi può fare al caso nostro, garantendo facilità di mantenimento della superficie bagnata, zero attrito sulla pelle del siluro, facilità di pulizia e ultimo ma non meno rilevante, facilità di trasporto, grazie ad un ingombro e peso ridicolo (piegato sta comodamente anche in uno zainetto), che azzera di fatto la scusa di esserselo dimenticati o che era ingombrante da portarsi appresso pescando a spinning da riva. Li possiamo trovare in qualsiasi negozio di ferramenta a pochi euro, altrimenti le maggiori aziende produttrici di materiale per la pesca al siluro li vendono con tanto di metro impresso per la misurazione.. a prezzi però esorbitanti rispetto al valore dell’articolo.

Telo

Telo

– Sacca di pesatura: per soddisfare la curiosità dei pescatori in merito al peso della cattura, le aziende produttrici hanno creato delle sacche di pesatura dedicate al siluro. Queste sono costituite solitamente in PVC, dotate di zip laterali per evitare fughe del pesce, da fori di scolo e manici per l’aggancio alla bilancia o il trasporto. Del tutto simili ai classici teli prima descritti, ma con qualche accorgimento utile in più, assolvono a pieno le nostre esigenze. Una volta aperti e distesi a terra infatti, non sono altro che un telo. Queste sono l’ideale anche in caso di recupero e necessità di spostamento del siluro (in caso di cattura dalla barca o da riva in uno spot particolarmente scomodo). In caso di trasporto o pesatura, ricordiamoci di posizionare il siluro con la pancia verso l’alto e la schiena a contatto con il fondo della sacca, in modo da non schiacciare nessun organo interno.

Sacca di pesatura

Sacca di pesatura

Detto ciò, è prerogativa del pescatore scegliere il tipo di telo di ricezione più adatto alle proprie esigenze senza perdere di vista l’obiettivo principale, che è la cura del siluro. Noi per primi siamo i responsabili di un corretto catch & release dell’avversario che ci ha regalato emozioni e che grazie ai nostri accorgimenti potrà continuare a regalarne altre a noi e ai pescatori futuri.